Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca

Facebook
logo

tel 081.520.14.90

Acerra (NA) - 80011

via G.Deledda 109

08:00 - 17:00

Lunedì / Venerdì

logo

tel 081.520.14.90

fax 081.520.50.14

Acerra (NA) - 80011

via G.Deledda 109

08:00 - 14:00

Lunedì / Venerdì

ISTITUTO

CERCA PER CATEGORIE
ARCHIVIO COMUNICAZIONI

La Storia

Costituito  il  1  Settembre  2016 , in  seguito  al  dimensionamento  della  rete  scolastica  della provincia di Napoli, con delibera della Giunta regionale della Campania n.20 del 26 Gennaio 2016 , l’Istituto Comprensivo “Don Milani – Capasso” nasce dalla riformulazione di due entità scolastiche  presenti  da  anni  sul  territorio: l’istituto  dell’infanzia  e  della  primaria  “Don Milani – Siani” e quello della scuola secondaria di primo grado “Ferrajolo – Capasso”, a sua volta frutto dell’accorpamento di due scuole di primo grado avvenuto nel 2014.

Così come è oggi formato, per dislocazione sul territorio di entrambe le sedi, i diversi ordini di scuola operano perlopiù su di un unico bacino di utenza, abbastanza periferico dal centro cittadino.

Articolato  in  2  plessi,  uno  per  la  scuola dell’infanzia  e  della  primaria,  ed  uno  di scuola  secondaria,  ha  una  popolazione scolastica  di  1180  alunni:  150  all’infanzia, 450  alla  primaria  e  580  alla  secondaria  di primo grado. Plesso Don Milan i La  popolazione  studentesca  di  entrambi  i  plessi presenta,  nel  complesso,  un  background  socio culturale  medio – basso.

Nella  maggior  parte delle famiglie il padre è l’unica fonte di reddito. Alto  il  tasso  di  disoccupazione.  Diverse  le situazioni al limi te dell’indigenza. Parte dei nuovi iscritti – negli ultimi anni anche alla scuola secondaria – appartengono a famiglie trasferitesi  da  contesti  territoriali  più  grandi (Napoli)  che  hanno  popolato  le  abitazioni  di nuova  costruzione  sorte  ai  margini  della  zona centrale di riferimento.

Il nostro logo.
È la sintesi del pensiero didattico di Don Lorenzo Milani “Insegnare è un dono del cuore…”, è rappresentato da 2 mani sovrapposte di diversa misura, quella grande rappresenta l’insegnante, l’adulto, la guida – e la mano piccola l’alunno il discente. La forma del cuore rappresenta la via per cui solo attraverso l’amore e la passione è possibile comunicare.